Il sito utilizza cookie di prima parte solo tecnici. Tramite il sito sono installati cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione l'utente accetta l'utilizzo di suddetti cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa.

OK

2 Aprile: giornata mondiale dell'Autismo

2 Aprile: giornata mondiale dell'Autismo
Il 2 Aprile, nel mondo, si celebra la giornata della consapevolezza sull'autismo.  

La prevalenza dei Disturbi dello Spettro Autistico (DSA) ha raggiunto oggi tassi sorprendenti, superando addirittura  il 2 %. come emerge da  un recente studio dell'Università di Yale. La crescita imponente di questi disturbi è almeno in parte attribuibile all'introduzione della categoria di DSA attuata dal DSM-5, dove anche le forme atipiche o Non Altrimenti Specificate (NAS), sia per sintomatologia che per età d'insorgenza, hanno la stessa rilevanza clinica delle forme Kanneriane. Una delle principali spiegazioni è la sovrapposizione con altri disturbi del neurosviluppo: infatti nella pratica clinica molte persone con DSA presentano anche Disabilità Intellettiva e ricevono, soprattutto in età adulta, una diagnosi di disturbo schizofrenico (Disturbo dello Spettro Schizofrenico, DSS). Inoltre banche dati genetiche sempre più ampie e approcci fenomenici, comportamentali o endofenotipici sembrano favorire una maggiore comprensione dei meccanismi etiopatogenetici e dei fattori di rischio in comune. Tuttavia, a fronte di questi vantaggi il medesimo percorso scientifico ha generato un rischio di iperinclusività, con una perdita della sensibilità diagnostica differenziale. 
Il riconoscimento di DSA, DSS e la loro co-occorrenza nelle persone con DI è di fondamentale importanza ai fini clinici e d'intervento ed è necessario l'utilizzo di strumenti di valutazione psicopatologici specifici per la DI.
(da M. Piva Merli. 'ADVANCES IN THE PSYCHIATRIC DIAGNOSIS FOR INTELLECTUAL AND RELATIONAL DEVELOPMENTAL DISORDERS'. Tesi di dottorato in Neuroscienze, Università degli Studi di Firenze, 2016). 

Contattami senza impegno

via V. Gioberti 34 - 50121 Firenze
info@micaelapivamerli.it
055 6236085 - 3391157725

Prendi un appuntamento!

Fa' una prenotazione con il form o chiama direttamente ai numeri che vedi sopra
Accetto le condizioni per la privacy